ASC REGGIO CALABRIAASC PICCOLE PESTI 2017/2018
(Misto)
Calcio a 7

ASC PICCOLE PESTI PRIMI CALCI 2017/2018

CAMPIONATI ASC PICCOLE PESTI 2017/2018

CATEGORIA PRIMI CALCI 2009/2010

 

REGOLAMENTO

 

1. Obiettivi

Anche per l’anno sportivo 2017/2018 l’ASC Comitato Provinciale di Reggio Calabria organizza i Campionati “Piccole Pesti”. Lo scopo dei campionati, rafforzato quest’anno dal Patrocinio concesso dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria è quello di dare un’opportunità di crescita e di svago ai bambini che ne prendono parte, coniugando il divertimento con l’insegnamento di importanti valori quali l’amicizia, la solidarietà, la lealtà, il lavoro di squadra, l’autodisciplina, l’autostima, la fiducia in sé e negli altri, il rispetto degli altri e delle regole, la modestia, la comunicazione, la capacità di affrontare i problemi: valori che prescindono dal risultato conseguito sul campo.

 

2. Partecipazione al Campionato

Possono prendere parte al Campionato Primi Calci i giovani calciatori nati negli anni 2009 e 2010 e successivi regolarmente tesserati ASC (possono prendere parte alle gare anche le bambine nate nel 2008) ed in possesso del certificato medico d’idoneità all’attività sportiva non agonistica in corso di validità. Si fa presente che le Società sono responsabili dell’utilizzo di calciatori privi di valida certificazione di idoneità all’attività sportiva.

Al momento dell’iscrizione al Campionato ogni Società dovrà fornire all’Organizzazione, in formato cartaceo o digitale, la lista degli atleti da tesserare corredata, per ogni atleta, da un documento d’identità (che può essere sostituito da certificato anagrafico plurimo per uso sportivo) e da una fotografia formato tessera (anche in formato digitale). Si precisa che non verranno accettati e, quindi, non verranno tesserati nominativi privi di documento e/o fototessera e che la tessera assicurativa ha validità dalla mezzanotte del giorno successivo alla data di emissione. Il Comitato Organizzatore declina ogni responsabilità in caso di tesseramenti tardivi dovuti a ritardi non attribuibili allo stesso.

Il limite massimo per il tesseramento di nuovi calciatori è la fine del girone d’andata. Oltre tale termine è consentito il tesseramento di atleti, ma gli stessi potranno prendere parte esclusivamente al terzo tempo (non valido ai fini del risultato). Si specifica che gli atleti tesserati oltre la fine del girone d’andata saranno adeguatamente segnalati nella distinta che verrà consegnata ad ogni squadra.

Sono ammessi trasferimenti di calciatori da una Società ad un’altra, sempre entro il limite della fine del girone d’andata, solo se viene fatta pervenire al Comitato apposita dichiarazione della Società cedente o, in alternativa, autocertificazione di uno dei genitori dell’atleta, corredata dalla fotocopia di un documento di riconoscimento, con la quale viene dichiarata espressamente la volontà del calciatore di trasferirsi. Si precisa che al momento del trasferimento dovrà essere emessa una nuova tessera assicurativa ed un nuovo tesserino con fotografia.

Un calciatore tesserato FIGC per una Società può prendere parte ai campionati ASC solo ed esclusivamente per la medesima Società. Non è consentito, quindi, che un calciatore tesserato con la FIGC per una Società possa essere tesserato con la ASC da una seconda Società.

Il numero dei partecipanti per squadra è illimitato, così come è illimitato il numero delle sostituzioni, che potranno essere effettuate in qualsiasi momento, in modo da consentire a tutti i bambini di partecipare attivamente a tutto l’incontro.

Sarà cura di ogni Società comunicare alla segreteria del Comitato Provinciale ASC di Reggio Calabria la disponibilità del terreno di gioco e il giorno e l’orario preferiti per lo svolgimento degli incontri casalinghi.

 

3. Organizzazione del Campionato

Ogni gara si disputerà su 3 tempi (ai fini del risultato sono validi i primi due tempi) da 15 minuti ciascuno, con formazioni composte da 7 calciatori, compreso il portiere, in campi di dimensioni da 35 a 45 m di lunghezza e da 15 a 25 m di larghezza, con porte di dimensioni da 3 m di lunghezza per 2 m di altezza (dimensioni del campo di calcio a 5).

Il Campionato verrà disputato a girone unico, con la possibilità di dividere le squadre, a seconda della zona di provenienza, in due o più gironi a seconda del numero di squadre iscritte.

In caso di parità nel punteggio in classifica tra due o più squadre, la formulazione della classifica finale avviene con i seguenti criteri:

- Punti ottenuti nei confronti diretti (classifica avulsa)

- Differenza reti nei confronti diretti

- Differenza reti complessiva

- Maggior numero di gol segnati in Campionato.

 

Al termine della fase regolare verranno disputate le fasi finale, che saranno svolte secondo il seguente schema:

GARA 1: 3 GIRONE A - 4 GIRONE A

GARA 2: 3 GIRONE B - 4 GIRONE B

GARA 3: 3 GIRONE C - 4 GIRONE C

GARA 4: 3 GIRONE D - 4 GIRONE D

 

GARA 5: 2 GIRONE A - vincente GARA 1

GARA 6: 2 GIRONE B - vincente GARA 2

GARA 7: 2 GIRONE C - vincente GARA 3

GARA 8: 2 GIRONE D - vincente GARA 4

 

QF 1: 1 GIRONE A - vincente GARA 6

QF 2: 1 GIRONE B - vincente GARA 5

QF 3: 1 GIRONE C - vincente GARA 8

QF 4: 1 GIRONE D - vincente GARA 7

 

SF 1: vincente QF 1 - vincente QF 2

SF 2: vincente QF 3 - vincente QF 4

 

FINALE: vincente SF 1 - vincente SF 2

 

Tutte le gare delle fasi finali verranno disputate in gara unica in casa della migliore classificata (nel caso in cui si scontrino due squadre classificatesi nella stessa posizione di classifica la gara verrà disputata in campo neutro).

 

In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno calciati 5 tiri di rigore per squadra, che potranno essere calciati da tutti i calciatori presenti in distinta. Se alla fine dei dieci rigori (cinque per ogni squadra, battuti a turno) le squadre hanno realizzato lo stesso numero di reti si continuerà "a oltranza" con un tiro per parte finché, dopo aver eseguito lo stesso numero di tiri, una squadra si trovi in vantaggio rispetto all'altra.

 

4. Arbitraggio delle gare

Le gare del Campionato verranno arbitrate, di norma, da un dirigente della squadra ospitata. E' facoltà di ogni Società richiedere la designazione di un arbitro ASC per tutte o alcune delle proprie gare casalinghe. Nel caso una società richieda l'arbitro per una singola partita, la richiesta deve pervenire con un anticipo minimo di 2 giorni dalla data della gara.

 

Nel caso di gare disputate tra 2 squadre della stessa Società la gara stessa verrà arbitrata da un arbitro ASC opportunamente designato (a meno che una delle due non sia “fuori classifica”).

 

Il costo per l’arbitro, sia che sia stato richiesto da una Società, sia che sia stato designato per una gara tra due squadre della stessa Società, è di 20 € a partita, che dovranno essere corrisposti dalla squadra che gioca in casa.

 

NOVITA’: E’ prevista, inoltre, la designazione dell’arbitro da parte del Comitato ASC per alcune gare a propria discrezione. In questo caso il costo di 20 € verrà diviso tra le due squadre che prendono parte alla gara.

 

Tutte le gare dei play-off verranno arbitrate da arbitri ASC, il costo dei quali è a carico del Comitato per le semifinali e la finale, mentre per le gare precedenti alla semifinale il costo verrà diviso tra le due Società che si incontrano.

 

5. Gestione delle gare

Prima di ogni gara ogni Società dovrà obbligatoriamente effettuare il riconoscimento dei partecipanti alla gara, tramite i tesserini completi di fotografia, della squadra avversaria.

Si precisa che ai fini della classifica cannonieri ad ogni calciatore potranno essere assegnati un massimo di 5 gol a partita.

Il referto della gara, completo del risultato finale e dei nomi e cognomi dei marcatori e firmato dai due rappresentati delle Società partecipanti alla gara, dovrà essere inviato tramite mail all’indirizzo piccolepesti@ascreggiocalabria.it o tramite whatsapp da entrambe le squadre, entro e non oltre i 3 giorni successivi alla data della gara prevista in calendario. I risultati verranno aggiornati contestualmente al ricevimento di ogni singolo referto e comunque al termine dell’ultima partita della giornata di campionato (senza considerare le partite rinviate che saranno inserite successivamente) e saranno visibili sul sito www.ascreggiocalabria.it nella sezione "Sport - Calcio - Piccole Pesti", sul sito www.enjore.com oppure tramite l’app "Enjore", scaricabile dall’Apple Store o dal Play Store da smartphone o tablet. I risultati e le eventuali modifiche al programma gare saranno riportati, inoltre, sul Comunicato Ufficiale ASC, che sarà pubblicato ogni Venerdì sulla pagina ufficiale Facebook ASC Reggio Calabria.

IMPORTANTE: Se entro 3 giorni successivi alla data di svolgimento della gara prevista in calendario non perverrà il referto o la comunicazione di rinvio della gara, verrà assegnata la sconfitta a tavolino per 3-0 ad entrambe le squadre.

 

6. Rinvio delle gare

In caso di rinvio della gara, da comunicarsi obbligatoriamente prima della data di svolgimento della gara, il recupero deve svolgersi entro 10 giorni dalla data prevista in calendario. Sarà compito della squadra di casa, in accordo con la squadra ospitata, fissare la data del recupero della gara, che dovrà essere comunicato con un anticipo minimo di 3 giorni all'organizzazione. Se la gara non verrà disputata entro il termine di 10 giorni verrà data la sconfitta a tavolino per 3-0 alla squadra di casa, la quale, si ricorda, è responsabile dell’organizzazione della gara di recupero.

 

NOVITA’: E’ concessa la possibilità ad ogni squadra di chiedere lo spostamento di una gara fino ad un massimo di 5 volte per tutta la durata del campionato. Esauriti i 5 spostamenti la squadra perderà automaticamente a tavolino la gara non disputata per mancata presentazione.

 

7. Reclami

Qualora una Società volesse inoltrare un reclamo potrà farlo facendo pervenire, entro 12 ore dalla fine della gara oggetto di reclamo, mezzo telefono o e-mail un preannuncio di reclamo.

Il reclamo deve pervenire entro 24 ore dalla fine della gara oggetto di reclamo, dovrà essere inoltrato compilando l’apposito modulo e dovrà essere accompagnato, pena l'irricevibiltà, dalla tassa di reclamo.

La tassa di reclamo è fissata nella misura di 50 € e dovrà essere versata a mezzo bonifico all'IBAN IT57N0335901600100000140532, intestato a Comitato Provinciale A.S.C. Reggio Calabria. La tassa di reclamo sarà restituita in caso di integrale accoglimento.

Nel caso il reclamo verta sulla posizione irregolare di un atleta che ha preso parte ad una gara, lo stesso potrà essere valutato dal Comitato Organizzatore, che formulerà l’accoglimento o il respingimento dello stesso entro e non oltre il termine di 7 giorni dalla data di presentazione; qualora, invece, il reclamo verta su un argomento diverso, non di competenza del Comitato Organizzatore, lo stesso verrà valutato da una Commissione Disciplinare appositamente istituita, che formulerà la sentenza entro e non oltre il termine di 20 giorni dalla data di presentazione.

Per tutto quanto non esplicitamente richiamato nel presente punto 4 si farà riferimento al Regolamento Nazionale di Giustizia Sportiva ASC.

 

N.B.: Per tutto quanto non esplicitamente richiamato nel presente regolamento si farà riferimento al Regolamento FIGC.

CONTATTI:

ANTONIO ERACLINI 3281722070

ANTONINO MAZZA 3924437331

Mail: piccolepesti@ascreggiocalabria.it

Pagina Facebook: ASC Reggio Calabria

Sito Internet: www.ascreggiocalabria.it (Sezione SPORT - CALCIO - PICCOLE PESTI)